Cosa

EUSTEPs ha lo scopo di educare gli studenti universitari europei e la più ampia comunità accademica sulla complessità della sostenibilità e la sua natura interdisciplinare in modo coinvolgente e accattivante.

Inoltre, il suo obiettivo è quello di incoraggiare la valutazione e la riduzione dell’impatto ambientale dei campus universitari dell’UE attraverso un approccio sprimentale basato su un’applicazione innovativa dell’Impronta Ecologica.

EUSTEPs è un progetto di tre anni finanziato dal programma ERASMUS+.

SCARICA LA BROCHURE

Cosa

EUSTEPs ha lo scopo di educare gli studenti universitari europei e la più ampia comunità accademica sulla complessità della sostenibilità e la sua natura interdisciplinare in modo coinvolgente e accattivante.

Inoltre, il suo obiettivo è quello di incoraggiare la valutazione e la riduzione dell’impatto ambientale dei campus universitari dell’UE attraverso un approccio sprimentale basato su un’applicazione innovativa dell’Impronta Ecologica.

EUSTEPs è un progetto di tre anni finanziato dal programma ERASMUS+.

Perché

Un numero crescente di studi evidenzia il ruolo che l’umanità ha svolto, e svolgerà, nell’alterare le dinamiche del pianeta se non saranno invertite le attuali e insostenibili tendenze socio-economiche. Da qui nasce l’urgente necessità di un’istruzione che faciliti il percorso conoscenza-consapevolezza-azione.

Perché

Un numero crescente di studi evidenzia il ruolo che l’umanità ha svolto, e svolgerà, nell’alterare le dinamiche del pianeta se non saranno invertite le attuali e insostenibili tendenze socio-economiche. Da qui nasce l’urgente necessità di un’istruzione che faciliti il percorso conoscenza-consapevolezza-azione.

Il ruolo critico dell’insegnamento per lo sviluppo sostenibile

Fin dalla Conferenza delle Nazioni Unite di Stoccolma del 1972, l’istruzione è stata riconosciuta come la chiave per la promozione della protezione ambientale e ha acquisito un ruolo centrale per facilitare la transizione verso un mondo sostenibile.

L’Agenda 21 ha chiesto di riorientare l’insegnamento verso lo sviluppo sostenibile, l’UNESCO ha lanciato il Decennio dell’educazione allo sviluppo sostenibile per il periodo 2005-2014 e il Programma d’Azione Globale per l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile.

Con l’adozione dell’Agenda 2030 dell’ONU nel 2015, l’istruzione è stata collegata a 16 dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs). L’istruzione sostenibile ed equa è diventata un obiettivo centrale del target 4.7, che raccomanda di “assicurarsi che gli studenti acquisiscano le conoscenze e le competenze necessarie per promuovere lo sviluppo sostenibile”.

Il ruolo critico dell’insegnamento per lo sviluppo sostenibile

Fin dalla Conferenza delle Nazioni Unite di Stoccolma del 1972, l’istruzione è stata riconosciuta come la chiave per la promozione della protezione ambientale e ha acquisito un ruolo centrale per facilitare la transizione verso un mondo sostenibile.

L’Agenda 21 ha chiesto di riorientare l’insegnamento verso lo sviluppo sostenibile, l’UNESCO ha lanciato il Decennio dell’educazione allo sviluppo sostenibile per il periodo 2005-2014 e il Programma d’Azione Globale per l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile.

Con l’adozione dell’Agenda 2030 dell’ONU nel 2015, l’istruzione è stata collegata a 16 dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs). L’istruzione sostenibile ed equa è diventata un obiettivo centrale del target 4.7, che raccomanda di “assicurarsi che gli studenti acquisiscano le conoscenze e le competenze necessarie per promuovere lo sviluppo sostenibile”.

La progressiva affermazione dell’Impronta Ecologica come strumento per la sostenibilità

Basata su dati dell’ONU, l’Impronta Ecologica misura la domanda di risorse naturali da parte dell’umanità da un lato e la capacità degli ecosistemi del pianeta di rigenerare le risorse ecologiche dall’altro. Concepita all’inizio degli anni Novanta, l’Impronta Ecologica è diventata da subito uno strumento molto popolare, utilizzato in un’ampia gamma di contesti (dall’istruzione alla definizione di politiche) a molteplici livelli geografici. La sua applicazione più popolare è il Calcolatore dell’Impronta Ecologica, che le persone possono utilizzare per misurare la propria Impronta Ecologica (www.footprintcalculator.org).

EUSTEPs si propone di ampliare l’uso che la Commissione Europea (CE) sta già facendo dell’Impronta Ecologica all’interno della Strategia UE 2020 sulla Biodiversità e portare questo strumento all’interno del sistema di istruzione superiore dell’UE attraverso la sua implementazione a livello universitario.

La progressiva affermazione dell’Impronta Ecologica come strumento per la sostenibilità

Basata su dati dell’ONU, l’Impronta Ecologica misura la domanda di risorse naturali da parte dell’umanità da un lato e la capacità degli ecosistemi del pianeta di rigenerare le risorse ecologiche dall’altro. Concepita all’inizio degli anni Novanta, l’Impronta Ecologica è diventata da subito uno strumento molto popolare, utilizzato in un’ampia gamma di contesti (dall’istruzione alla definizione di politiche) a molteplici livelli geografici. La sua applicazione più popolare è il Calcolatore dell’Impronta Ecologica, che le persone possono utilizzare per misurare la propria Impronta Ecologica (www.footprintcalculator.org).

EUSTEPs si propone di ampliare l’uso che la Commissione Europea (CE) sta già facendo dell’Impronta Ecologica all’interno della Strategia UE 2020 sulla Biodiversità e portare questo strumento all’interno del sistema di istruzione superiore dell’UE attraverso la sua implementazione a livello universitario.

Come

EUSTEPs intreccia ingegnosamente la conoscenza teorica dei principi ambientali, economici e sociali della sostenibilità con gli strumenti digitali più diffusi, e con le pratiche di insegnamento e di apprendimento innovative.

I risultati chiave del progetto EUSTEPs sono:

Piattaforma di e-learning e calcolatore dell’Impronta Ecologica delle Università

Come

EUSTEPs intreccia ingegnosamente la conoscenza teorica dei principi ambientali, economici e sociali della sostenibilità con gli strumenti digitali più diffusi, e con le pratiche di insegnamento e di apprendimento innovative.

I risultati chiave del progetto EUSTEPs sono:

Piattaforma di e-learning e calcolatore dell’Impronta Ecologica delle Università

Piattaforma di e-learning

Un insieme di moduli didattici e un MOOC personalizzato per i quattro gruppi target del progetto (studenti, personale docente, personale amministrativo, organi di gestione), che sono interattivi, innovativi e applicabili a livello europeo e oltre, contribuendo così al raggiungimento dell’SDG 4.

Piattaforma di e-learning

Un insieme di moduli didattici e un MOOC personalizzato per i quattro gruppi target del progetto (studenti, personale docente, personale amministrativo, organi di gestione), che sono interattivi, innovativi e applicabili a livello europeo e oltre, contribuendo così al raggiungimento dell’SDG 4.

Calcola l’Impronta Ecologica della tua Università

Sviluppato in collaborazione da accademici, dottorandi, personale amministrativo e rappresentanti di ONG attraverso un processo partecipativo. Questo strumento, disponibile entro il 2021, permetterà agli utenti di identificare i fattori di insostenibilità di un’università e di avviare il processo necessario per ridurre l’impatto dei Campus (e degli spazi di lavoro), contribuendo così al raggiungimento degli SDG 11, 12 e 13.

Calcola l’Impronta Ecologica della tua Università

Sviluppato in collaborazione da accademici, dottorandi, personale amministrativo e rappresentanti di ONG attraverso un processo partecipativo. Questo strumento, disponibile entro il 2021, permetterà agli utenti di identificare i fattori di insostenibilità di un’università e di avviare il processo necessario per ridurre l’impatto dei Campus (e degli spazi di lavoro), contribuendo così al raggiungimento degli SDG 11, 12 e 13.

Obiettivo

EUSTEPs mira a diventare il riferimento per l’insegnamento e la pratica della sostenibilità per le Università. L’ambizione del progetto è quella di gettare le basi per un approccio sprimentale e  innovativo che possa essere diffuso e implementato a livello europeo – con l’obiettivo di aprire in futuro la piattaforma alle Università di tutto il mondo.

Infine, il progetto contribuirà a creare una nuova generazione di cittadini e professionisti attenti alla sostenibilità, che saranno formati per valutare e analizzare i fattori di impatto con l’uso di strumenti digitali dedicati, introducendo così una nuova e necessaria competenza professionale nella società.

Obiettivo

EUSTEPs mira a diventare il riferimento per l’insegnamento e la pratica della sostenibilità per le Università. L’ambizione del progetto è quella di gettare le basi per un approccio sprimentale e  innovativo che possa essere diffuso e implementato a livello europeo – con l’obiettivo di aprire in futuro la piattaforma alle Università di tutto il mondo.

Infine, il progetto contribuirà a creare una nuova generazione di cittadini e professionisti attenti alla sostenibilità, che saranno formati per valutare e analizzare i fattori di impatto con l’uso di strumenti digitali dedicati, introducendo così una nuova e necessaria competenza professionale nella società.

Timeline

2019
Novembre

Inizio del progetto

I partner si sono riuniti per l’incontro di avvio del progetto

2020
Febbraio

Lancio del sito web e dell’area di e-learning

  • Il sito web del progetto e la piattaforma di e-learning sono pubblicati
  • Versione beta dei moduli didattici per studenti e professori pronti per il test
  • Inizio dell’insegnamento dei moduli EUSTEPs nelle 4 Università