Il progetto EUSTEPs è guidato dall’Università Aritotele di Salonicco e condotto da una partnership strategica formata da quattro Università Europee e dal Global Footprint Network, organizzazione non-governativa ufficialmente depositaria della metodologia e delle applicazioni dell’Impronta Ecologica.

Il progetto EUSTEPs è guidato dall’Università Aritotele di Salonicco e condotto da una partnership strategica formata da quattro Università Europee e dal Global Footprint Network, organizzazione non-governativa ufficialmente depositaria della metodologia e delle applicazioni dell’Impronta Ecologica.

Università Aristotele di Salonicco, Grecia

L’Università Aristotele di Salonicco è un ente giuridico di diritto pubblico ed è la più grande Università della Grecia. I suoi obiettivi strategici, nel quadro della sua visione e della sua missione, rimangono elevati e costantemente orientati alla continuazione della sua tradizione, vale a dire, essere un’istituzione pioniera, distinguendosi tra le università greche e molte università straniere a tutti i livelli: istruzione, ricerca, cultura, connessione con la società.

“Il ruolo dell’educazione nell’affrontare le sfide del cambiamento climatico è sempre più riconosciuto. Per questo motivo, l’educazione al cambiamento climatico per lo sviluppo sostenibile richiede una migliore comprensione delle cause e delle conseguenze del cambiamento climatico da parte degli studenti. Per raggiungere questo obiettivo, l’Università Aristotele non solo ha, ma anche, fornisce ai suoi studenti lo spirito dell’eco-educazione e cerca di rafforzare il significato dell’insegnamento della sostenibilità.”

Nikolaos G. Papaioannou, Rettore dell’Università Aristotele di Salonicco

Aristotle University of Thessaloniki, Greece

The Aristotle University of Thessaloniki is a Legal Body of Public Law, and it is the largest university in Greece. Its strategic objectives, in the framework of its vision and mission, remain high and consistently oriented to the continuation of its tradition, namely, to be a pioneer institution, standing out among Greek and many foreign Universities on all levels: education, research, culture, connection with society.

“The role of education in addressing the challenges of climate change is increasingly recognized. For this reason, Climate Change Education for Sustainable Development requires enhancement of learners understanding of the causes and the consequences of climate change. In order to accomplish this, Aristotle University not only has, but also, provides to its students the spirit of eco-education and tries to reinforce the significance of sustainability teaching.”

Nikolaos G. Papaioannou, Rector of Aristotle University of Thessaloniki

Università di Aveiro, Portogallo

L’Università di Aveiro (UA) è una fondazione pubblica di diritto privato la cui missione è quella di contribuire e sviluppare l’istruzione e la formazione, la ricerca e la cooperazione con la società. La sua missione è quella di creare, condividere e applicare la conoscenza, coinvolgendo l’intera comunità attraverso l’insegnamento, la ricerca e la cooperazione con l’ambiente circostante,per fare una chiara differenza per gli individui e per la società.

“Le pratiche di sostenibilità all’Università di Aveiro comprendono una vasta gamma di interventi, dall’istruzione alle strategie di manutenzione e mobilità. L’insegnamento della sostenibilità è centrale presso il Dipartimento di Ambiente e Pianificazione, ma è presente anche in varie unità curricolari nei vari corsi e dipartimenti universitari. L’Università di Aveiro lega di fatto l’educazione e la ricerca con gli obiettivi di sostenibilità al fine di raggiungere strategie innovative che possono essere implementate nei suoi campus.”

Prof. Ana VelosaPro Rettore dell’UA per la sostenibilità nel campus insieme al monitoraggio della pianificazione, costruzione e manutenzione degli edifici e di altre infrastrutture

Università di Aveiro, Portogallo

L’Università di Aveiro (UA) è una fondazione pubblica di diritto privato la cui missione è quella di contribuire e sviluppare l’istruzione e la formazione, la ricerca e la cooperazione con la società. La sua missione è quella di creare, condividere e applicare la conoscenza, coinvolgendo l’intera comunità attraverso l’insegnamento, la ricerca e la cooperazione con l’ambiente circostante,per fare una chiara differenza per gli individui e per la società.

“Le pratiche di sostenibilità all’Università di Aveiro comprendono una vasta gamma di interventi, dall’istruzione alle strategie di manutenzione e mobilità. L’insegnamento della sostenibilità è centrale presso il Dipartimento di Ambiente e Pianificazione, ma è presente anche in varie unità curricolari nei vari corsi e dipartimenti universitari. L’Università di Aveiro lega di fatto l’educazione e la ricerca con gli obiettivi di sostenibilità al fine di raggiungere strategie innovative che possono essere implementate nei suoi campus.”

Prof. Ana VelosaPro Rettore dell’UA per la sostenibilità nel campus insieme al monitoraggio della pianificazione, costruzione e manutenzione degli edifici e di altre infrastrutture

Universidade Aberta, Portogallo

Fondata nel 1988, l’Universidade Aberta (UAb) è l’unica università pubblica a distanza del Portogallo. Per il suo scopo, UAb utilizza in modo completo, nelle sue attività didattiche, le tecnologie e i metodi più avanzati di insegnamento a distanza, senza confini geografici o barriere fisiche, e dando particolare enfasi all’espansione della lingua e della cultura portoghese all’interno dello spazio lusofonico (comunità di migranti e paesi di lingua portoghese).

“UAb fornisce un’educazione alla sostenibilità dal livello universitario a quello di master e di dottorato, con l’obiettivo di promuovere attivamente l’educazione allo sviluppo sostenibile, insieme a un aumento della transdisciplinarietà in tutte le materie e anche attraverso corsi non formali sul cambiamento climatico, l’educazione alla sostenibilità e la consapevolezza ambientale. Inoltre, UAb è membro istituzionale dell’Associazione per il Progresso della Sostenibilità nell’Educazione Superiore (AASHE) e membro firmatario della Lettera d’Impegno per Campus Sostenibili in Portogallo. UAb, a causa delle sue dimensioni ridotte, non ha formalmente un ufficio che si occupa di sostenibilità,  ma affronta le questioni di sostenibilità in modo informale all’interno dell’Ufficio Qualità.”

Universidade Aberta, Portogallo

Fondata nel 1988, l’Universidade Aberta (UAb) è l’unica università pubblica a distanza del Portogallo. Per il suo scopo, UAb utilizza in modo completo, nelle sue attività didattiche, le tecnologie e i metodi più avanzati di insegnamento a distanza, senza confini geografici o barriere fisiche, e dando particolare enfasi all’espansione della lingua e della cultura portoghese all’interno dello spazio lusofonico (comunità di migranti e paesi di lingua portoghese).

“UAb fornisce un’educazione alla sostenibilità dal livello universitario a quello di master e di dottorato, con l’obiettivo di promuovere attivamente l’educazione allo sviluppo sostenibile, insieme a un aumento della transdisciplinarietà in tutte le materie e anche attraverso corsi non formali sul cambiamento climatico, l’educazione alla sostenibilità e la consapevolezza ambientale. Inoltre, UAb è membro istituzionale dell’Associazione per il Progresso della Sostenibilità nell’Educazione Superiore (AASHE) e membro firmatario della Lettera d’Impegno per Campus Sostenibili in Portogallo. UAb, a causa delle sue dimensioni ridotte, non ha formalmente un ufficio che si occupa di sostenibilità,  ma affronta le questioni di sostenibilità in modo informale all’interno dell’Ufficio Qualità.”

Università di Siena, Italia

Fondata nel 1240 a Siena (Regione Toscana), l’Università di Siena è una delle più antiche e prime università finanziate con fondi pubblici in Europa. Oggi è conosciuta soprattutto per le sue Scuole di Economia e Management, Giurisprudenza e Medicina. Firmataria dell’Impegno sulle Pratiche di Sostenibilità delle Università promosso nell’ambito della Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile di Rio, ospita il polo regionale mediterraneo della Rete delle Nazioni Unite per lo Sviluppo di Soluzioni Sostenibili (UN Sustainable Development Solution Network – SDSN) ed è membro della Rete Italiana delle Università che promuovono lo Sviluppo Sostenibile (RUS).

Ecodynamics Group

“Le università sono luoghi ideali per promuovere la comprensione di come i rapidi cambiamenti climatici plasmeranno il futuro del nostro pianeta nei prossimi decenni. Il ruolo delle università va oltre la ricerca, e abbraccia la formazione continua, l’impegno pubblico e lo sviluppo di buone pratiche. L’Università di Siena, situata in un’area neutrale dal punto di vista delle emissioni di carbonio, mira a raggiungere questi obiettivi costruendo un ambiente di apprendimento in cui i suoi studenti utilizzino l’Impronta Ecologica come guida per sviluppare soluzioni che siano sostenibili.”

Prof. Francesco Frati – Rettore dell’Università di Siena

Università di Siena, Italia

Fondata nel 1240 a Siena (Regione Toscana), l’Università di Siena è una delle più antiche e prime università finanziate con fondi pubblici in Europa. Oggi è conosciuta soprattutto per le sue Scuole di Economia e Management, Giurisprudenza e Medicina. Firmataria dell’Impegno sulle Pratiche di Sostenibilità delle Università promosso nell’ambito della Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile di Rio, ospita il polo regionale mediterraneo della Rete delle Nazioni Unite per lo Sviluppo di Soluzioni Sostenibili (UN Sustainable Development Solution Network – SDSN) ed è membro della Rete Italiana delle Università che promuovono lo Sviluppo Sostenibile (RUS).

Ecodynamics Group

“Le università sono luoghi ideali per promuovere la comprensione di come i rapidi cambiamenti climatici plasmeranno il futuro del nostro pianeta nei prossimi decenni. Il ruolo delle università va oltre la ricerca, e abbraccia la formazione continua, l’impegno pubblico e lo sviluppo di buone pratiche. L’Università di Siena, situata in un’area neutrale dal punto di vista delle emissioni di carbonio, mira a raggiungere questi obiettivi costruendo un ambiente di apprendimento in cui i suoi studenti utilizzino l’Impronta Ecologica come guida per sviluppare soluzioni che siano sostenibili.”

Prof. Francesco Frati – Rettore dell’Università di Siena”

Global Footprint Network

Il Global Footprint Network è una rete no-profit che sta cambiando il modo in cui il mondo gestisce le sue risorse naturali grazie allo sviluppo dell’Impronta Ecologica, una metodologia di contabilità ambientale unica nel suo genere. Offriamo misure semplici, significative e scalabili; informazioni fruibili sul consumo e la disponibilità di risorse naturali; strumenti e analisi per guidare scelte consapevoli.

EUSTEPs: Enhancing Universities’ Sustainability Teaching and Practices through Ecological Footprint, KA 203, Strategic Partnership in Higher Education 2019-2022, Agreement No. 2019-1-EL01-KA203-062941

“Il progetto EUSTEPs parla direttamente a un pubblico di educatori da tempo interessato all’Impronta Ecologica e alla sua applicazione, rafforzando così il nostro impegno nel settore della formazione. Si rivolge anche ai giovani – attualmente il segmento più attivo della società civile – in quanto la nostra organizzazione si sforza di accelerare la transizione, attraverso la progettazione, verso una società compatibile con un unico pianeta.”

Alessandro GalliDirettore programma Mediterraneo-MENA

Global Footprint Network

Global Footprint Network is a non-profit that is changing how the world manages its natural resources thanks to its unique Ecological Fooptrint accounting methodology. We offer metrics that are simple, meaningful, and scalable; actionable insights about natural resource consumption and capacity; tools and analysis to guide informed decisions.

EUSTEPs: Enhancing Universities’ Sustainability Teaching and Practices through Ecological Footprint, KA 203, Strategic Partnership in Higher Education 2019-2022, Agreement No. 2019-1-EL01-KA203-062941

“The EUSTEPs project speaks directly to an audience of educators that has long been interested in the Ecological Footprint and its application, thus reinforcing our engagement with the education sector. It also speaks to the youth – currently the most active segment of civil society – as our organisation strives to accelerate the transition by design to a one-planet compatible society.”

Alessandro GalliDirector Mediterranean-MENA program